L’Umanesimo che non può tramontare – Adriano Olivetti e l’economia civile

“Sembrava un mendicante con quel suo passo randagio, ma anche un re in esilio…”

Pressappoco sono queste le parole con cui Natalia Ginsburg descrive Adriano Olivetti che cammina per le strade di Roma nel 1943. E con questa descrizione mi piace introdurre l’argomento dell’articolo. Adriano Olivetti è stato per il liceo “G. Galilei” l’uomo dell’anno. Ci siamo impegnati come scuola in un progetto di ampio respiro e per i collaboratori e per l’impatto sulla città, che nelle intenzioni dei suoi ideatori doveva tornare a riflettere sul tema del lavoro e della cultura in modo nuovo cioè antico. Tornare a riflettere sulla esperienza di imprenditore, filosofo, politico e visionario di Adriano Olivetti, sulla dimensione internazionale della sua azienda e sulle radici italiane della stessa era un obiettivo troppo attraente per una scuola come la nostra che sta dando ai progetti di Alternanza un senso, per così dire, umanistico-scientifico.

Il primo prodotto di questo progetto è una bellissima e importante mostra in Bct  sull’attività editoriale di Olivetti. La Bct, nostro partner nell’ASL (ambito socio-culturale), ha messo a disposizione il suo fondo prezioso e non tutto accessibile al prestito, per una mostra di valore informativo e didattico curata dalle allieve in stage di Alternanza, coadiuvate dalla dott.ssa Paola Maraldi e dalla tutor di ambito, con risultati eccellenti che possono essere verificati partecipando ad una visita guidata con le studentesse Bonafé Gloria, Giglioni Chiara e Fossatelli Benedetta. È possibile prenotarsi tramite il nostro Istituto.

La seconda attività è la produzione di un video su Olivetti che offre un inedito il punto di vista sulla figura di Olivetti, frutto del lavoro degli allievi che hanno svolto lo stage di Alternanza presso il Caos coadiuvati dagli operatori di Indisciplinarte e diretti dal regista Marco Coppoli. Il Video sarà presto disponibile su questo blog. Attori-sceneggiatori sono Luzzi Chiara, Nicole Scaletti, Asciutti Andrea, Carducci Federico del 4 A, Elisa Lattanzi Del 4 D, Salomoni Sara e Claudia Lancia del 3 A.

La terza parte è costituita dal convegno del 27 aprile al quale hanno partecipato cinque classi del triennio che avevano già affrontato il tema nel progetto di classe dell’ASL: gli studenti hanno ascoltato e apprezzato le relazioni e gli interventi di professori dell’Università di Economia (Polo ternano), dell’Associazione Olivetti e del presidente di Confindustria Umbria, dott. A.Alunni, che ha dato un’impronta veramente pubblica a tutta l’iniziativa.

La buona riuscita di questa impresa non poteva avvenire senza la preziosa collaborazione di tutta la Scuola, senza l’appoggio fiducioso della DS prof.ssa Silvia Rossi e di tutta la Segreteria. Si ringrazia in particolar modo la prof.ssa Monica Morici, referente della Comunicazione dell’Istituto e della redazione di questo log, che ha curato con grande professionalità e pazienza l’aspetto grafico-pubblicitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *