Si fa presto a dire alternanza…

pubblicato in: Home | 0

Alternanza Scuola-lavoro. E’ senza dubbio una delle più importanti novità introdotte dalla Legge 107 del Luglio scorso, più conosciuta come “La buona scuola”.

A dire il vero dell’Alternanza la scuola italiana si è occupata già da anni, soprattutto negli istituti tecnici e non solo. Infatti il nostro Liceo da molto tempo porta avanti iniziative volte ad orientare gli studenti nelle scelte di studio e professionali: incontri con esperti, seminari e – aspetto molto importante e formativo- tirocini in azienda.

L’innovazione introdotta da quest’anno consiste nel far diventare quella che era una esperienza facoltativa ed extracurricolare in attività curricolare, quindi da inserire nel piano didattico esattamente come le discipline di studio. Questo chiaramente ha comportato e comporta una ridefinizione dei tempi didattici ed una pianificazione attenta, ragionata e mirata della iniziative da proporre e realizzare. Sì, perché si fa presto a parlare di Alternanza, cioè di un monte orario di 200 ore che si dovrà articolare durante il triennio.

Pensare e progettare l’Alternanza significa calarsi nelle esigenze di giovani di 16-19 anni che molto spesso hanno un’idea molto vaga del loro futuro, significa cercare di captare quello che la realtà esterna offre, significa confrontarsi e collaborare con le istituzione e le imprese del territorio accogliendo sollecitazioni, stimoli e proposte da declinare in chiave didattica e formativa; un’alternanza efficace può essere determinante per operare scelte consapevoli evitando errori, dispendio inutile di forze e di tempo. E’ indubbiamente un’attività non facile perché complessa e, necessariamente, in fieri.

Tra le tante iniziative messe in campo quest’anno dal nostro Liceo c’è questo blog, “Alternanza 2puntozero”, frutto del lavoro della redazione composta da docenti e da un gruppo di alunni delle classi seconde e terze che, ognuno con le proprie capacità e competenze, hanno dato e daranno prova di creare e gestire una piccola “impresa” nell’ambito della comunicazione, un diario di bordo del progetto “Alternanza Scuola-lavoro” per raccontare le diverse esperienze e offrire l’opportunità di riflettere su argomenti legati al mondo del lavoro di oggi e di domani.

Insomma cominciamo a scrivere il presente pensando al futuro.

Prof.ssa Monica Morici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *